Benvenuti… nel cuore (dolcissimo) d’Italia Da leccarsi i baffi!

di Sara Bernacchia

Festival del cioccolato 2015, tra “classici”  e novità Perugia è sempre la capitale del gusto

Tre, due, uno… Via! A Perugia è ancora una volta Eurochocolate. L’attesa si è finalmente conclusa e ieri è cominciata la ventiduesima edizione del Festival del cioccolato, che animerà il centro storico della città (e non solo) fino a domenica 25. L’evento più dolce dell’anno, che richiama visitatori da tutto il Paese e anche dall’estero, si presenta come un contenitore ricchissimo di iniziative, progetti e simpatici esperimenti tutti volti all’unico obiettivo, spiegato dal patron Eugenio Guarducci, di «rinnovarsi sempre e di sorprendere il consumatore». Protagonista indiscusso sarà, ovviamente ma come sempre in maniera mai scontata o banale, il cioccolato, cui si guarda da punti di vista nuovi, diversi, particolarissimi.
E forse sta proprio in questo il segreto del successo di Eurochocolate, nel saper provare sempre un’angolazione differente dalla quale inquadrare la sua star che, va detto, è di quelle che non stancano mai il pubblico. Per questa edizione il punto di vista è tutto contenuto nel claim scelto: #Mustachoc, quindi baffi di cioccolato o meglio… cioccolato da leccarsi i baffi. Quest’edizione, poi, essendo al passo con i tempi, non poteva che essere molto “social”. Ecco quindi il “ChocoWiFi” con il quale restare sempre connessi e postare i selfie scattati sul red carpet appositamente allestito in Corso Vannucci. E sempre in tema di comunicazione bisogna segnalare la presenza di Radio Monte Carlo che, da emittente ufficiale dell’evento, proporrà la “Radio Monte Carlo Choco Night” con il dj set di Luca Onere.

Partiamo quindi dal simbolo di Eurochocolate 2015: i baffi, che saranno protagonisti di ogni genere d’iniziativa. Si va da “Mi fai un baffo?”, con un vero e proprio salone nel quale barbieri esperti “acconceranno” i visitatori, al “Festival italiano dei baffi”, che vedrà una giuria tutta al femminile eleggere il miglior Baffo bianco, latte e fondente. Senza dimenticare “Sulla bocca di tutti”, la mostra dedicata alla storia dei baffi con sezioni speciali per i baffi nel mondo del cinema e della musica. E poi l’appuntamento più spettacolare, quello con il “baffo da guinnes”, un paio di enormi mustacchi (alti 1,68 metri e larghi 4.35) che Andrea Gaspari realizzerà scolpendo un blocco di cioccolato fondente di oltre 3.000 kg.
protagonista indiscusso
Il protagonista indiscusso, però, è sempre il cioccolato e, come da tradizione ormai, le iniziative che lo mettono al centro si sprecano. E allora si va con il “Contest giovani cioccolatieri”, che vedrà il maestro Mirco Della Vecchia e i giovani dell’Accademia maestri cioccolatieri italiani mettersi alla prova realizzando creazioni spettacolari, ma anche con “Cake Academy”, per il quale Marilù Giarè proporrà divertenti laboratori dedicati alle torte al cioccolato, e con “Chocofarm”, l’area benessere nella quale si provvederà alla cura del corpo e del viso utilizzando proprio il cioccolato. Un occhio particolare, poi, va all’aspetto artistico con “Cacao Art”, che vedrà protagonisti Giulia Rubeni e i suoi dipinti di cioccolato su piatti di porcellana, e “Cioccolata con l’Autore”, per il quale nove scrittori parleranno dei loro libri davanti ad una cioccolata calda.

Per leggere tutto l’articolo acquistare l’edizione digitale di Umbria Economia cliccando qui

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *