L’Umbria del wellness: dati e curiosità di un settore in salute, giovane e… femminile

 

di Sara Bernacchia

Il cliente tipo ha tra i 21 e i 40 anni, un buon livello d’istruzione e frequenta la palestra o la piscina. Benessere e Umbria. Un binomio forte, che tocca aspetti fondamentali del territorio, della sua economia e dell’immagine che esso vuole dare di sé.

Benessere, un mondo ampio: da quello del fitness e del tenersi in forma, a quello della bellezza e della cura del proprio corpo, ma anche a quello del turismo, perché c’è un intero settore, il turismo del benessere appunto, che è sempre più presente nel quadro generale. Dai dati raccolti nel rapporto “Turismo del benessere in Umbria” emerge infatti che le la presenza di un centro benessere o comunque di servizi legati al mondo del wellness è sempre più determinante nella scelta delle strutture in cui soggiornare per le vacanze. Il cliente tipo Il cliente modello delle strutture ricettive umbre con centro benessere, quindi abituato a dedicare tempo e denaro alla cura del suo aspetto fisico, risulta essere una persona di età compressa tra i 21 e i 40 anni (il 62,8%) con un livello di titolo di studio medio alto. Il 59,5% di clienti, infatti, ha un diploma di licenza superiore, mentre il 34,9% è laureato. Nel 38,6% dei casi il cliente di tali strutture lavora come dirigente o libero professionista, mentre nel 42,8% è un impiegato.Le attività preferite Secondo il rapporto “Turismo del benessere in Umbria”, che ha sottoposto questionari ai frequentatori di varie strutture del territorio, per la maggior parte dei rispondenti (il 38,1%) il rapporto quotidiano con il fitness è legato al frequentare la palestra o la piscina. Subito dietro, in seconda posizione, c’è la pratica di attività sportive all’aperto, segnalata dal 26% dei rispondenti e di seguito il concedersi periodicamente soggiorni in beauty farm o centri termali (22,8% delle preferenze) o nel frequentare saltuariamente un centro benessere (20%). Ai piedi della classifica ci sono le pratiche meno “dinamiche”, come il visitare siti internet e leggere riviste di settore.Il mondo delle palestreQuello delle palestre è un mondo decisamente ricco e variegato. Sul territorio, infatti, si contano oltre 140 impianti, di cui un centinaio nella provincia di Perugia e il resto nel Ternano.

Per leggere tutto l’articolo acquistare l’edizione digitale di Umbria Economia cliccando qui

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *