novembre 2016

L’IA cambierà anche il mestiere del giornalista, ecco come

ia-300x179In molti settori di news ricche di dati, l’alleanza “bit – neuroni” sta cominciando ad offrirci i primi frutti.I software si chiamano Quakebot,    Graphiq e Quill, ed altri stanno emergendo. Quella che sembrava una specialità esclusiva Usa, sta prendendo piede anche in Eu

Share

Renzi – show su Facebook sul referendum. E sull’Ilva: “Dai Riva oltre un miliardo”

renzi-4-300x187Il premier in diretta sul social network: «Conclusa la negoziazione, dalla famiglia Riva un miliardo e 300 milioni per risanare Taranto». E sul 4 dicembre: «È passaggio storico. Per la prima volta i cittadini possono cambiare le regole della politica». Risposta ‘a distanza’ di Berlusconi: “Se vincesse il “si”, Renzi sarebbe il padrone dell’Italia”.

Share

Opec: il prezzo del petrolio va giù del 4% perché l’Iran non taglia la produzione

opec-300x221Al vertice di Vienna, il ministro iraniano ha ribadito la posizione dell’Iran. Tuttavia le trattative “informali” continuano. Sebbene fino a poche settimane fa quasi tutti dessero per certo l’accordo per una minore produzione, ora l’accordo non è mai sembrato così fuori portata.

Share

Firme false a Palermo, il M5S sospende quattro deputati

firme-300x122I quattro deputati sono Busalacchi, Mannino, Di Vita e Nuti. Poi “il blog” di Beppe Grillo li accusa di “mancata trasparenza” e allora la base del movimento penta stellato si scatena sui social contro i quattro rappresentanti: la colpa principale è l’avere “macchiato l’immagine del movimento”. L’indagine in procura va avanti.

Share

Manovra, ok della Camera in tempi da record

manovra-300x200Arrivato ieri il primo via libera del Parlamento: 290 i sì, 118 i no. Secondo il premier i punti principali non sono stati modificati. Sebbene ora tocchi al Senato esprimersi a riguardo, molte delle eventuali modifiche dipendono in gran parte dall’ esito del referendum. Si aspettano dunque i risultati di Domenica prossima. Intervento di Padoan per difendere la manovra.

Share

Genova, 5 anni alla Vincenzi per l’alluvione 2011

genova-300x225L’ex sindaca di Genova è stata condannata a 5 anni. La sua dichiarazione dopo la sentenza: “Mi considero comunque innocente”. La condanna non si discosta molto da quella chiesta dal Pm Luca Scorza Azzara, che aveva chiesto 6 anni e un mese per l’alluvione del novembre del 2011. La sentenza di condanna per i reati di omicidio colposo plurimo, disastro colposo e di falso. Durante l’esondazione morirono sei persone, tra cui due bambine di 8 anni e 10 mesi. Si attende il secondo grado.

Share

Renzi: “Rischiamo il governo tecnico

renzi-2-300x150“Un governo tecnico” ecco lo scenario paventato dal premier intervistato da Barbara d’Urso a Canale5. Pare che più delle concessioni della finanziaria, a far orientare gli indecisi a favore del Sì sia l’ipotesi dei governi tecnici: “Il governo tecnico non lo posso scongiurare io, lo dovete scongiurare voi con il Sì” ed enfatizza: “ Il rischio c’è, è evidente”. Ad una sola settimana del voto referendario si intensificano le apparizioni in tv dei sostenitori del “no” e del “si” e gli appelli si fanno più forti.

Share

Primarie della destra francese, vince il liberale Fillon

primarie-300x166Ha vinto il più innovatore tra i due sfidanti gaullisti, con il 67% dei voti contro il 33% dell’altro candidato, l’ex  primo ministro di Chirac, Alain Juppé. Il liberista e cattolico  Fillon avanza “a valanga” tra la base del partito proponendo la soppressione di 500 mila posti di dipendenti pubblici, il taglio della enorme spesa sanitaria, un aumento di due punti dell’Iva. E nelle questioni identitarie e antropologiche il conservatore Fillon ha promesso la revisione della legge che permette il matrimonio tra gli omosessuali avvicinandosi alle sensibilità cattoliche tradizionaliste. Adesso resta da vedere – dicono gli esperti – se per vincere le presidenziali contro la Gauche vorrà – o dovrà– spostarsi più al centro.

Share

Svizzera, referendum sull’ abbandono rapido del nucleare; vincono i “no”

svizzera-300x169La Svizzera uscirà comunque in futuro dal nucleare, ma l’iniziativa dei Verdi elvetici era su un’uscita più rapida  ed è stata respinta oggi dalla votazione popolare. Il no è stato espresso dal 54,23% dei votanti. Venti dei 26 cantoni hanno votato no. Significativo il che i cantoni di lingua tedesca o italiana fossero per l’exit prestabilita dalla legge corrente, mentre le zone francofone per un’uscita veloce. Soddisfatto il governo federale.

Share

Contratto statali, Madia: aumento medio di 85 euro

contratto-300x103Il ministero guidato dalla renziana Madia propone un incremento medio pro capite di 85 euro. Dopo un blocco di 7 anni, si cerca un accordo e l’indicazione della ministra è quella di andare avanti a oltranza. L’intenzione è quella di coinvolgere i leader di Cgil, Cisl e Uil.

Durante l’incontro la ministra ha messo in evidenza la ricerca di un approccio partecipato dai lavoratori e il superamento di una logica “punitiva e ideologica”, ma sopratutto la messa a punto di obiettivi trasparenti e misurabili.

Share