Nel 2017 previsti rincari per 986 euro: crescono tariffe, cibo e trasporti

La periodica stima del Codacons, che ha elaborato uno studio sugli incrementi di prezzi al dettaglio previsti per il nuovo anno su piA? fronti: 64 euro dai mezzi di trasporto, 193 euro per gli alimentari. I prezzi erano rimasti sostanzialmente fermi nel 2016.

 

 

a�? CosterA� un po’ di piA? muoversi, ma anche fare la spesa. Qualche beneficio arriverA� dal canone Rai, ma di contro i prezzi per il carburante e le tariffe dell’assicurazione per l’auto appesantiranno il portafoglio delle famiglie italiane. Nel complesso per l’anno prossimo gli italiani dovranno mettere in conto una “stangata” pari a circa 986 euro a famiglia per gli aumenti dei prezzi e delle tariffe. E’ quanto stima il Codacons, secondo il quale nel 2017 si assisterA� alla ripresa dei prezzi al dettaglio, rimasti sostanzialmente fermi nel corso dell’intero 2016.

La crescita dei listini determinerA�, esclusi gli alimentari a�� sottolinea lo studio dell’associazione di consumatori a�� una maggiore spesa pari a 302 euro a famiglia, mentre per gli alimentari occorrerA� mettere in conto 193 euro in piA?; aumenti che si ripercuoteranno anche nel settore della ristorazione (+28 euro). Per i trasporti (aerei, treni, taxi, mezzi pubblici, traghetti, ecc.) un nucleo familiare tipo a�� sottolineano i consumatori a�� dovrA� affrontare una maggiore spesa pari a 64 euro, mentre viaggiare sulle autostrade comporterA� un aggravio medio di 35 euro: i gestori autostradali hanno infatti giA� presentato al Ministero dei trasporti le richieste di aumento delle tariffe per il 2017. Per i servizi bancari spenderemo 16 euro in piA? rispetto allo scorso anno (oltre ai 7 euro aggiuntivi per i servizi postali). Torneranno a crescere anche le tariffe Rc auto, e assicurare una automobile costerA� mediamente 10 euro in piA?.

Il Codacons prevede rincari anche nel settore energetico: il 2016 si chiude infatti con una raffica di rialzi del petrolio, che dovrebbero proseguire anche nel corso del 2017, determinando effetti sulle bollette (luce e gas +29 euro) e sui rifornimenti di carburante (+175 euro). CosterA� meno il canone Rai, che scende da 100 euro a 90 euro, mentre per scuole, mense, libri ed istruzione in generale la spesa media di un nucleo familiare salirA� di 45 euro. Leggeri incrementi sono previsti anche per le spese sanitarie con 37 euro in piA?. a�?

Fonte: a�?la Repubblicaa�?

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *