A rischio l’Europa roaming free

Dallo scorso 15 giugno per una decisione dell’Unione europea è possibile chiamare, navigare in rete e inviare sms senza costi aggiuntivi quando si va all’estero. Ma per chi era già certo di poter andare in vacanza senza spendere cifre importanti per il telefono, ci potrebbero essere delle brutte notizie. Alcune compagnie telefoniche hanno stabilito delle eccezioni alla regola e l’Autorità Garante delle Comunicazioni ha aperto un’indagine sulla questione.

Le limitazioni al traffico senza roaming sarebbero in alcuni casi illegittime: non è lecito per esempio permettere di utilizzare in Europa solo una parte dei gigabyte previsti nella promozione e neanche limitare solo all’Italia l’utilizzo di alcune opzioni per Internet o per le telefonate.

Sotto accusa sono in particolare Tim e Vodafone. La promozione Tim Special Medium concede in roaming solo due gigabyte sui quattro dell’offerta. La Commissione europea ha previsto la possibilità di introdurre limiti alla quantità di giga utilizzabili solo nel proprio Paese ma ha fissato anche la quantità massima di giga escludibili. La promozione della Tim supera queste quantità massime.

Un problema simile si pone per alcune promozioni di Vodafone. Ad esempio le nuove Vodafone Pass, che offrono navigazione illimitata, risultano valide solo sul territorio nazionale. Alcune promozioni Vodafone “Red” permettono di usare solo in Italia il giga aggiuntivo concesso a chi vi abbina uno smartphone.

Livia Liberatore

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *