Tensione fra Italia e Francia sull’accordo Fincantieri – Stx

Non c’è intesa fra l’Italia e la Francia sull’acquisizione di Stx da parte di Fincantieri. A seguito del mancato accordo, il titolo di Fincantieri è crollato in Borsa e a fine giornata ha perso l’8,67%.

Fincantieri ha acquistato la società che gestisce i cantieri navali francesi all’asta presentando l’unica offerta degna di aggiudicazione. Ma da parte della Francia si chiede ora la gestione alla pari al 50% dei cantieri di Saint-Nazaire. In caso di rifiuto della proposta da parte italiana, ha detto il ministro dell’Economia francese Bruno Le Maire, lo Stato eserciterà il suo diritto di prelazione.

Da parte italiana ha risposto il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan: “Abbiamo dato la nostra disponibilità ad ascoltare le esigenze del nuovo governo di Emmanuel Macron, ma non c’è nessun motivo per cui Fincantieri debba rinunciare alla maggioranza e al controllo della società francese”.

I tempi per chiudere l’affare sono stretti perché la deadline dei 60 giorni entro i quali i francesi possono esercitare il loro diritto di prelazione scade il 29 luglio. Difficile prevedere la conclusione della questione. Il ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda ha precisato che se non sussistono le condizioni fissate dal progetto italiano non sarà possibile andare avanti.

Livia Liberatore

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *