FINANZA

Bitcoin & C valgono 110 miliardi. Ma il rischio bolla A? reale

Bitcoin, quotazioni in volo grazie al vento che soffia da est. In Cina lo usano per aggirare i limiti imposti dal governo di Pechino agli investimenti finanziari all’estero. Il valore della moneta virtuale ha toccato i 2.800 dollari per esemplare, raddoppiato soltanto nel mese di maggio.

A�

Share

Lse non vuole mollare l’Italia: stop alla fusione con Deutsche Boerse

Rischia fortemente di saltare la fusione tra la Borsa di Londra (che controlla anche Piazza Affari) e quella di Francoforte. La causa sarebbe di Mts, la societA� italiana che si occupa degli scambi di titoli di Stato, che il gruppo London Stock Exchange non vuole cedere come invece richiede la Commissione europea. Per Lse sarebbe un sacrificio “sproporzionato” rispetto alla necessitA� di superare i problemi di concorrenza che deriverebbero dall’unione dei due colossi dei mercati finanziari: in una fusione che attende ormai da un anno e vale quasi 30 miliardi.

A�

A�

Share

Intesa in rialzo, la Borsa promuove la��addio al dossier sulle Generali

Il progetto rimasto sulla carta poco piA? di un mese vedeva la banca guidata da Carlo Messina promuovere la creazione di un campione europeo del risparmio gestito attraverso la A�combinazioneA� con il Leone di Trieste. La��esame condotto dai manager e dagli advisor di Caa�� dea�� Sass ha portato ad abbandonare la��opzione per mancata individuazione di A�opportunitA� industrialiA�. Il rally di Intesa si A? accompagnato ieri alla correzione di Generali che ha ceduto il 2,8% a 13,7 euro nel primo giorno di Borsa aperta dopo la��annuncio di venerdA� sera, 24 febbraio.

A�

A�

Share

Unicredit, dalla maxi-operazione ai nuovi equilibri

Sebbene le banche italiane stiano attraversando una fase non semplice, sempre a causa dei cosiddetti a�?crediti deterioratia�?, ieri (lunedA� 6 febbraio) A? partito la��importante aumento di capitale da 13 miliardi di Unicredit, banca guidata dalla�� amministratore delegato, il francese Jean-Pierre Mustier.

La��operazione dopo il tentativo fallito di ricapitalizzazione da 5 miliardi da parte dei privati di Monte dei Paschi di Siena, A? visto dagli a�?addetti ai lavoria�? come il test dei test per capire se il mercato ha ancora fiducia di fondo nelle banche italiane nonostante stagnazione macroeconomica e a�� appunto a�� la patologia dei a�?crediti deterioratia�? che ha colpito anche Unicredit.

Il fatto drammatico per azionisti, manager ma in una certa misura per tutto il sistema economico italiano, A? che la banca ha bisogno di tutti i 13 miliardi per rilanciarsi e chiudere il bilancio in pareggio. Infatti la banca in questione ha chiuso il bilancio del 2016 con parametri patrimoniali ben inferiori al livello di guardia fissato dalla Bce.

 

 

 

 

 

Share

Unicredit, al via il maxi-aumento di capitale

Parte oggi e si concluderA� venerdA� 10 marzo, l’aumento di capitale di Unicredit da 13 miliardi di euro, il piA? grande della storia borsistica italiana e anche tra i maggiori a livello europeo. Si tratta del quarto aumento di capitale per la banca dopo quelli del 2008, 2009 e 2012. A differenza dell’altro aumento effettuato di recente da Mps, questo sarA� coperto interamente da privati. Lo Stato quindi non sborserA� un euro. L’operazione consisterA� nell’emissione di nuove azioni pari, appunto, a 13 miliardi di euro.

Share

Mps ha solo 21 giorni per tornare sul listino

Il Monte dei Paschi ha solo ventuno giorni per tornare sul listino, dove A? sospeso dal 22 dicembre.

A�

 

Share

Generali non si fida di Intesa e si tiene il 3% della banca

Il fatto che la��ad di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina, abbia derubricato il dossier di aggregazione con le Generali a un semplice A�caso di studioA�, non fa abbassare la guardia alla compagnia di Trieste. Al punto che un consiglio di amministrazione del Leone, ieri, ha messo al centro la posizione assunta dalle Generali nel capitale di Intesa Sanpaolo: quel 3,01% e relativi diritti di voto presi in prestito due settimane fa.

 

Share

Yahoo batte le stime del mercato e porta la��ultimo trimestre in utile

A fronte dei 13 centesimi di un anno fa e soprattutto dei 21 centesimi attesi dal consenso degli analisti l’utile per azione del gruppo si A? attestato a 25 centesimi di dollaro. Anche i ricavi sono cresciuti da 1,27 miliardi a 1,47 miliardi, superando gli 1,38 miliardi previsti dal consenso. Il fatturato al netto delle commissioni pagate ai partner il traffico web A? invece sceso del 4,2% a 960,1 milioni.

 

Share

Generali acquista il 3% di Intesa SanPaolo

In seguito alle voci informali che si susseguivano sui mercati di un possibile ingresso di Intesa San Paolo nel capitale di Generali (prodromo di una scalata ostile?) la scelta della��azienda del Leone di Trieste non si A? fatta attendere: e d A? stato acquistato da parte di questa��ultima il 3, 01 %A� della banca in questione. Si tratta di una mossa difensiva tesa ad impedire un qualsiasi esercizio di voto.

A�

 

Share

Risparmio tradito. Coinvolte anche Poste Italiane

Quel gigante del risparmio gestito italiano che sono le Poste Italiane, durante la��era della��amministratore Massimo Sarmi, in oltre tre anni che vanno dal 2002 al 2005, hanno a�?piazzatoa�? nei loro 13mila ufficiA� quattro fondi immobiliari ad alto rischio ma con quote di ingresso minime accessibili a tutti (2.500 euro). Quando arriva la debacle delle performance dei quattro fondi ci si rende conto della��azzardo che era stato compiuto nel sottoporlo ai risparmiatori di Poste Italiane.

Share