OPINIONI

Movimprese, Perugino fermo nel III trimestre

diA�Ivan Tai

Il numero di aziende a�?congelatoa�? a quota 73mila.A�Forte contrazione delle nuove iscrizioni,A�scese quasi del 15% rispetto a un anno faA�In flessione del 4% anche le cessazioni.

Share

A�Acqua, benzina, multe, tasse: la��anno orribile dei contribuentiA�

di Francesca Rizzi

Petruzzi (Federconsumatori): tariffe idricheA�omogenee, ma con aumenti. E nel 2016 +10%.

NovitA� Umbra Acque sul deposito cauzionale, terremoto Gesenu, class action e individuazione della��Ambito unico regionale integrato per il servizio idrico e di gestione dei rifiuti. Alessandro Petruzzi, presidente di Federconsumatori Umbria, di battaglie a tutela dei diritti collettivi in materia di servizi pubblici e utenze ne ha portate avanti tante in questi anni.

Share

A�Ora serve un progetto complessivo per la��UmbriaA�

di Massimo Sbardella

Sgalla guarda al modello Emilia RomagnaA�e avverte Istituzioni e imprenditori: attenzione, A�la settorialitA� fa perdere il quadro da��insieme

Un confronto complessivo su dove la��Umbria sta andando. E sulle conseguenti politiche di supporto per una��economia che tenta a fatica di uscire dalla crisi ed un tessuto sociale fortemente provato da questi anni. Poi ci sono le singole a�?partitea�?, molte delle quali da giocare soprattutto su tavoli istituzionali nazionali. Il segretario generale della Cgil della��Umbria, Vincenzo Sgalla, rivolge un appello alla Regione, alle associazioni datoriali ed alle altre sigle sindacali: A�Non limitiamo i nostri confronti alle singole problematiche, altrimenti rischiamo di perdere il quadro da��insieme per la nostra UmbriaA�.

Share

La carica dei 500, i posti disponibili a ogni edizione della kermesse

di Cristiana Mapelli

La manifestazione offre brevi esperienze A�lavorative a studenti e giovani disoccupati.

Una macchina da guerra che , per funzionare nel migliore dei modi, ha bisogno di centinaia di soldati. Dal punto di vista occupazionale, Eurochocolate offre, anno dopo anno, a studenti e giovani disoccupati, di fare brevi esperienze lavorative renumerate. Molto spesso, lavorare durante tutta la durata della manifestazione, rappresenta la prima a�?gavettaa�? per ragazzi poco piA? che maggiorenni.

Share

Sorpresa: il cibo caro agli Dei puA? far bene anche alla bilancia

di Leonardo Rossi

Numerosi studi dimostrano gli effetti positivi per la salute, anche per una giusta dieta.

A�Salviamo la terra, A? la��unico pianeta col cioccolatoA�. Qualcuno lo ha scritto, ma tutti quanti, prima o poi, lo hanno pensato. Il cioccolato. Nemico, amico. Chi piA? e chi meno lo ama e poi lo odia. Ma mangiare cioccolato, alla fine dei conti, fa bene o fa male?

Share

Marini: A�La Perugina non puA? vivere di solo BacioA�

(ma. sba.)
PERUGIA – A�Di solo Bacio non si viveA�. Almeno, non mantenendo gli attuali livelli occupazionali. Quegli 861 posti di lavoro (tanti sono i dipendenti dello stabilimento di San Sisto) salvati un anno fa grazie al ricorso al contratto di solidarietA� che ha ridotto (dimezzandolo in alcuni casi) orario di lavoro e retribuzioni. Un provvedimento, quello che ha consentito di evitare i 210 esuberi prospettati dalla NestlA� per lo stabilimento di San Sisto, che scadrA� il primo settembre 2016.

Share

Ast, Morselli: “Riconquistato il mercato”

di Andrea Giuli

Confronto tra l’ad di Ast e la segretaria della Cgil. “L’acciaio di Terni A? tra i migliori del mondo”. Dialogo serrato nel confronto a Terni tra Susanna Camusso, segretaria della Cgil, e Lucia Morselli, amministratore delegato di Ast, protagoniste di un faccia a faccia organizzato dalla Cgil di Terni e moderato dal giornalista Luca Telese.

Share

Piano di sviluppo rurale, la Regione al “Tavolo verde”

L’assessore Cecchini: A�Lavoro intenso per utilizzare tutte le risorse del vecchio programma e piena operativitA� per il nuovoA�

Share

Lavoro, in 5 anni di crisi l’Umbria ha perso 1.787 imprese

Un saldo negativo di 1.787 imprese, pari a una perdita di circa il 9% del Pil. A? questo, in termini numerici, il risultato prodotto dalla crisi in Umbria. A rivelarlo una ricerca condotta da CnaUmbria in collaborazione con il centro studi Sintesi.
A�A restare sul tappeto sono state il 2,1% delle imprese umbre a�� afferma Francesco Vestrelli, responsabile regionale di Cna Produzione -, un dato comunque inferiore a quello registrato su scala nazionale (- 2,6%). Le perdite assolute piA? vistose hanno investito il settore delle costruzioni (- 1.209 imprese), la��agricoltura (- 1.755) e i trasporti (- 229). Il manifatturiero, pur avendo perso 470 imprese, ne conta ancora 8.344, pari al 10% del totale del tessuto imprenditoriale. Alla��interno del comparto manifatturiero diminuiscono in particolare il sistema moda, che perde 155 unitA�, la metallurgia e la meccanica che arretrano di 162 e il settore legno/arredo che retrocede di 187, mentre crescono soprattutto le imprese della��agroalimentare (+ 40 aziende), quelle che fabbricano macchinari e apparecchiature meccaniche (+ 58) e quelle del settore energia elettrica, gas etc.., che aumentano di 169 unitA�. La ricerca a�� prosegue Vestrelli a�� evidenzia anche un ridisegno della composizione del tessuto imprenditoriale a favore del settore dei servizi, da quelli tradizionali a quelli alla persona, da quelli innovativi a quelli commerciali. Ma il manifatturiero continua a svolgere un ruolo determinante nella nostra regione. In questi anni molte imprese del settore hanno saputo fare la propria parte, reinventandosi, ristrutturandosi, trovando nuovi sbocchi. E i dati sulla��occupazione, che segnano una ripresa (+ 565 posti di lavoro nel primo semestre 2015 in settori diversi dalla��edilizia), stanno a testimoniarlo. Noi crediamo che sul manifatturiero si debba continuare a puntare. La stessa Unione europea a�� sottolinea Vestrelli – si A? data come obiettivo quello di rafforzare la��industria manifatturiera per portarla a rappresentare almeno il 20% del PilA�.
A�In Umbria a�� interviene Simone Mazzocchi, presidente regionale di Cna Produzione a�� arriveranno risorse importanti provenienti dai fondi europei, che se verranno messe a leva potranno giocare un ruolo determinante nel promuovere lo sviluppo del tessuto imprenditoriale della regione. Per le piccole e medie imprese lo sviluppo passa attraverso gli investimenti, le competenze delle risorse umane e la diversificazione dei prodotti frutto della ricerca industriale.. Ecco perchA� a�� va avanti Mazzocchi a�� riteniamo che siano ancora di fondamentale importanza contributi in conto capitale e in conto interesse per favorire la realizzazione di investimenti in nuovi processi produttivi, corsi di formazione ad hoc per far acquisire ai nuovi occupati le competenze necessarie ed eventualmente misure tese a promuovere la ricerca. A? nostra convinzione che la creazione di nuovi posti di lavoro, anche nei prossimi anni, passerA� attraverso la realizzazione di nuovi investimenti. Infine a�� conclude Mazzocchi a�� torniamo a sottolineare che le facilitazioni per la��accesso al credito e per la��internazionalizzazione continueranno ad avere una��importanza prevalente, soprattutto per le micro e le piccole impreseA�.

Share

In Umbria subito 50 tirocini

Cinquanta tirocini nelle aziende umbre riservati ai laureati dell’Ateneo di Perugia. Sono le occasioni professionali pubblicate dal servizio Job Placement che svolge attivitA� di facilitazione di ingresso nel mondo del lavoro attraverso molteplici servizi rivolti a coloro che hanno conseguito un titolo di studio presso l’UniversitA�. Cinquanta opportunitA�, dicevamo, spalmate sul tutto il territorio regionale e dedicate a giovani laureati in diverse discipline. Vediamo i profili: un informatico con conoscenza del linguaggi di programmazione web oriented, oHp, pyton e Mysal, un addetto ufficio risorse umane con laurea e con conoscenza della struttura dell’organizzazione aziendale del panorama delle risorse umane, un consulente con conoscenza del linguaggio di programmazione e buon inglese tecnico. E ancora un ingegnere ambientale tecnico con conoscenza tecnica di base per lo svolgimento di mansioni di disegni tecnici, un addetto all’ufficio marketing con ottima conoscenza dell’inglese che raccolga dati vendita. Serve un agente di viaggio per la creazione di viaggi di istruzione e stage, un ingegnere meccanico, commerciali con laurea in Economia, uno sviluppatore software in ambiente microsoft e sviluppo #c.NET, assistenti al buyer con competenze informatiche e studio delle materie economico aziendali. Servono anche contabili, analisti funzionali junior, addetti allo sviluppo gestione applicazioni informatiche, test enginee con laurea in Ingegneria meccanica, formacisti, assistenti all’ufficio amministrativo, spare parts tecnical specialist, programmatori informatici, amministrativi e contabili, un chimico di laboratorio di materie plastiche con conoscenze dei polimeri e le loro applicazioni con la relativa conoscenza dei macchinari di stampaggio e lavorazione. E ancora tirocini formativi per tecnici con utilizzo di Autocad, ingegneri, educatori di minori con lingua inglese B1, conoscenza programma di matematica/geonetria della scuola secondaria di primo grado, segretaria per archivio recruiting, un addetto alla ricerca e sviluppo, un agronomo, segretari e assistenti per la direzione di una struttura turistica, un concierge assistant per la preparazione e l’organizzazione degli arrivi dei clienti in una struttura, figure amministrative da affiancare all’ufficio gare e legale, una unitA� operativa per i servizi di conduzione applicativa, un responsabile della produzione junior per l’acquisizione di spazi pubblicitari e la pianificazione delle campagne. I luoghi di lavoro? Tutto il territorio. Infatti le opportunitA� di tirocinio provengono da Ellera, Sansepolcro, Perugia, Marsciano, Terni, Trevi, CittA� di Castello, Foligno, Spello, Umbertide, Bastia Umbra, San Giustino, Gualdo Cattaneo, Narni, Spoleto, Citerna, Amelia, Todi, ma anche Roma e Milano, Modena. I curricula dovranno pervenire entro il 20 settembre. ufficio.jobplacement@unipg.it

Share