Roma tra le prime 10 cittA� mondiali per reputazione

Lo dice l’annuale classifica del Reputation Institute, leader internazionale nei servizi di consulenza sulla considerazione di aziende e marchi, ma anche – in questo caso – di intere cittA�. E l’Italia in Leggi tutto »

Umbria Economia, il nuovo numero in edicola

In edicola Umbria Economia, il settimanale di informazione economica e finanziaria. In questo numero: banche, i numeri del “buco” e le mosse per i risarcimenti; lavoro, in Umbria 1750 “chiamate” di fine Leggi tutto »

Alternanza scuola-lavoro, serve la collaborazione con le imprese

di Simona Maggi Nella regione la legge interessa 7.700 ragazzi del triennio del ciclo di studi superiori.A�Sfida per la scuola italiana con l’approvazione della legge dell’alternanza scuola-lavoro. In Umbria la legge interessa Leggi tutto »

A�Creiamo stile di qualitA� e promuoviamo culturaA�

di Cristiana Mapelli Giuliano Nocentini, seconda generazione alla guida dell’impresa di cosmeticacon sede a San Giustino.A�Un brand internazionale riconosciuto come ambasciatore del made in Umbria nel settore della bellezza dei capelli. Parliamo Leggi tutto »

L’Umbria del wellness: dati e curiositA� di un settore in salute, giovane e… femminile

  di Sara Bernacchia Il cliente tipo ha tra i 21 e i 40 anni, un buon livello d’istruzione e frequenta la palestra o la piscina.A�Benessere e Umbria. Un binomio forte, che Leggi tutto »

 

Addio alla Tobin Tax: Francia e Germania contro la tassa sulle transazioni finanziarie

A? stata la Brexit a cambiare la situazione sulla Tobin Tax, la tassa europea sulle transazioni finanziarie di cui si discute da anni. Con la��uscita del Regno Unito dalla��Unione europea molte attivitA� finanziarie potrebbero spostarsi da Londra alla��Europa e per questo la tassa rischierebbe di diventare un boomerang e di far scappare gli investitori invece che attrarli. CosA� la pensano Francia e Germania che negli scorsi giorni hanno annunciato un passo indietro sulla Tobin Tax.

Share

A rischio l’Europa roaming free

Dallo scorso 15 giugno per una decisione della��Unione europea A? possibile chiamare, navigare in rete e inviare sms senza costi aggiuntivi quando si va alla��estero. Ma per chi era giA� certo di poter andare in vacanza senza spendere cifre importanti per il telefono, ci potrebbero essere delle brutte notizie. Alcune compagnie telefoniche hanno stabilito delle eccezioni alla regola e la��AutoritA� Garante delle Comunicazioni ha aperto una��indagine sulla questione.

Le limitazioni al traffico senza roaming sarebbero in alcuni casi illegittime: non A? lecito per esempio permettere di utilizzare in Europa solo una parte dei gigabyte previsti nella promozione e neanche limitare solo alla��Italia la��utilizzo di alcune opzioni per Internet o per le telefonate.

Share

Welfare aziendale, la nuova frontiera A? la��aiuto contro lo stress

Non piA? soltanto il cellulare, il computer e la��auto aziendale. I benefit proposti dalle aziende ai propri dipendenti sono in evoluzione verso nuovi obiettivi. Primo fra tutti quello di assicurare il benessere della vita del lavoratore in ufficio, proteggendolo dallo stress eccessivo. Secondo uno studio di Top Employers, a preoccuparsene A? il 76% delle aziende italiane esaminate, attraverso questionari e sondaggi specifici sui propri dipendenti.

Share

Crollano i posti di lavoro nelle banche italiane

Una a�?ecatombe occupazionalea�? negli istituti bancari italiani. Da gennaio a luglio ci sono stati 17.500 esuberi, secondo uno studio di First Cisl. A parlare di ecatombe A? stato il segretario generale Giulio Romani. Situazione particolarmente grave nei gruppi bancari maggiori: a febbraio Unicredit ha sottoscritto una��intesa per 3900 uscite, nella��ambito di una ricapitalizzazione da 13 miliardi.

Share

Il Fondo monetario internazionale A? ottimista sul Pil della��Italia

Il prodotto interno lordo italiano crescerA� questa��anno della��1,3%, una previsione in aumento di 0,5 punti percentuali in piA? rispetto alle stime di aprile. Lo dice la��aggiornamento del World Economic Outlook diffuso dal Fondo Monetario Internazionale. Migliorano anche le attese per il 2018: il Pil dovrebbe aumentare della��1%, 0,2 punti percentuali in piA? rispetto alle previsioni precedenti.

Share

Benzina e multe si potranno pagare con il Telepass

Il nuovo sistema a�?Telepass Paya�? permetterA� agli utenti di fare una serie di azioni senza dover aprire il portafoglio. Fra queste: pagare la benzina, dentro e fuori la��autostrada, il bollo auto, le multe, i taxi, il trasporto pubblico locale e il car sharing, il parcheggio sulle strisce blu.

Share

Netflix, ricavi e stime per il futuro superiori alle attese

PiA? di cinque milioni di nuovi utenti sul popolare sito di video streaming online. Una crescita al di sopra delle aspettative degli analisti (che prevedevano un aumento di 3,23 milioni) in una trimestrale in cui gli utili hanno leggermente deluso ma i ricavi e le stime per il futuro hanno sorpreso in positivo.

Share

Italia in ripresa, ma bisogna investire sui giovani. Lo dice Confindustria

Un Paese ben ancorato alla ripresa mondiale ma non in posizione di traino, piuttosto di inseguitrice. Lo dice il Centro Studi di Confindustria nella a�?Congiuntura flasha�? di luglio sulla situazione italiana. Il prodotto interno lordo A? in crescita dello 0,3% nel secondo trimestre, dopo lo 0,4% del primo.

Tuttavia resta cruciale, secondo Confindustria, la manovra economica da��autunno, che punti sul rafforzamento degli investimenti e sul lavoro giovanile. La bassa occupazione e la��emigrazione dei giovani riducono infatti di molto il potenziale di crescita.

Share

Draghi, tassi negativi fin quando non aumenteranno i salari

a�?La��inflazione non A? ai livelli ai quali vogliamo che si trovi o lA� dove dovrebbe esserea�?. CosA� ha detto il presidente della Banca Centrale Europea Mario Draghi al termine della riunione di ieri, che ha mantenuto invariati i tassi di interesse e confermato fino alla fine della��anno il Quantitative Easing da 60 miliardi di euro al mese. E cosA� tasso principale allo 0%, sempre negativo quello sui depositi al -0,4%.

Share

Licenziato al 25 esimo compleanno. Decisione legittima per la Corte di Giustizia Ue

Sarebbe legittimo mandare a casa i propri dipendenti al 25esimo compleanno. Lo ha stabilito la Corte di Giustizia Europea con la sentenza sul caso di A.B, un ragazzo che ha subito questo trattamento in una filiale italiana di Abercrombie & Fitch. Il tipo di contratto di lavoro stipulato con la nota marca di abbigliamento prevedeva il licenziamento nel giorno del compimento del 25 anno di etA�.

Share