E' già arrivato il primo via libero dell'Agcm che non vi ravvisa situazioni di posizioni dominanti

Acea ha perfezionato la chiusura della prima fase dell’operazione di aggregazione con Asm Terni, ad esito della procedura ad evidenza pubblica avviata da quest’ultima. L’operazione ha un’importante valenza strategica ed è finalizzata alla creazione di una multiutility integrata attiva in Umbria nei settori della distribuzione e vendita di elettricità e gas, della gestione dei rifiuti e del ciclo idrico integrato. L’ingresso di Acea nel capitale sociale di Asm Terni è strutturato in due fasi distinte ma correlate tra loro. Si evidenzia che l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Agcm) ha deliberato di non procedere all’avvio dell’istruttoria sull’operazione, in quanto questa non dà luogo a costituzione o rafforzamento di posizione dominante e che la Corte dei Conti Umbria si è pronunciata in senso non ostativo all’operazione. Si sono così verificate le due condizioni sospensive previste per l’esecuzione della prima fase dell’operazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *