Stefano Cardinali è stato invece nominato direttore di stabilimento

Dimitri Menecali ha assunto da oggi la carica di amministratore delegato di Arvedi Ast. Subentra a Mario Carlo Arvedi Caldonazzo che assume il ruolo di vice presidente. Classe 1973, laurea in Ingegneria dei materiali nella sede di Terni dell’università di Perugia, Dimitri Menecali ha un’esperienza ventennale all’interno dell’azienda avendo ricoperto fino al 2021, tra gli altri, l’incarico di direttore di produzione e successivamente quello di direttore di stabilimento. Dal 15 febbraio 2023, inoltre, la carica di direttore di stabilimento, «datore di lavoro» per l’unità produttiva Ast e responsabile ambientale per la società è affidata a Stefano Cardinali, attuale direttore pianificazione e controllo, logistica e spedizioni. Infine entra in azienda, con la carica di chief technical officer (Cto) e consigliere delegato di Acciai Speciali Terni, anche il manager ternano Gian Luca Gigli. Classe 1972, laurea in Ingegneria dei materiali presso la sede di Terni dell’Università degli Studi di Perugia, Gian Luca Gigli già in forza all’acciaieria ternana fino al 2015, è esperto di controllo della qualità e di economia sostenibile. «Ringrazio il presidente Arvedi per la fiducia e la responsabilità affidatami in una fase che richiede scelte determinanti per la futura configurazione aziendale», ha affermato Menecali. «È un onore per me – ha aggiunto – guidare questa fabbrica, che ha fatto la storia della nostra città e della siderurgia. Sapremo fare squadra per renderla un’azienda sempre più all’avanguardia, competitiva e sostenibile». «Ringrazio il cavalier Arvedi per l’incarico. Torno in una fabbrica – è il commento di Gigli – che mi ha visto crescere come professionista, in un momento ricco di sfide al quale mi dedicherò con passione e impegno». A tutti, vanno gli «auguri di buon lavoro e di ampia soddisfazione nell’incarico» da parte del presidente di Arvedi Ast, Giovanni Arvedi.

Altre notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *